È il caso di un’azienda del siracusano che ci ha contattati per verificare i rapporti intrattenuti con un importante istituto di credito.

Dall’analisi della documentazione contrattuale e contabile sono emerse svariate anomalie, quali usura, anatocismo e commissioni illegittime, ragion per cui abbiamo promosso causa contro l’Istituto.

In corso di causa quest’ultimo ha manifestato la volontà di trovare un accordo conciliativo con la ditta cliente.

Tramite la negoziazione da noi gestita, la ditta è riuscita ad ottenere non solo la riduzione dell’esposizione debitoria da € 38.763,07 ad € 15.000,00, bensì anche la possibilità di dilazionare tale somma in 11 scadenze mensili.

Per ovvie questioni di privacy, tutti i dati sensibili sono stati volutamente oscurati.

opposizione decreto ingiuntivo banca

Contattaci per una consulenza